vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Baceno appartiene a: Regione Piemonte - Provincia del Verbano Cusio Ossola

Collegamenti ai social networks

Seguici su

Carta di identità elettronica

Carta di identità elettronica

Carta di identità elettronica

30 luglio 2018

Il Comune di Baceno rilascia la carta di identità elettronica, nuovo documento di identificazione che viene rilasciato ai cittadini di tutte le età al posto della vecchia carta d'identità cartacea, la quale sarà emessa solo in casi di documentata urgenza.
Informazioni generali:
La carta d'identità è un documento di riconoscimento personale rilasciato a tutti i cittadini ed ha una validità temporale diversa a seconda dell'età anagrafica: validità di 3 anni (per i minori di anni 3); validità di 5 anni (tra i 3 e i 18 anni); validità di 10 anni (dai 18 anni in poi).
La carta d’identità è un documento valido per l’espatrio nei paesi della Unione Europea ed in altri stati con i quali sono in vigore apposite convenzioni. (per conoscere i paesi convenzionati si suggerisce di consultare il sito della Polizia di stato o del Ministero degli Affari Esteri, in collaborazione con ACI: www.viaggiaresicuri.it ).
Dal 9/2/2012 la scadenza coincide con il giorno del compleanno.
In caso di rinnovo occorre presentare anche la Carta d’identità scaduta o altro documento di identificazione valido (il rinnovo è possibile fino a 6 mesi prima della scadenza).
Se la carta è stata smarrita o rubata, per ottenere la nuova Carta occorre presentare denuncia di smarrimento o furto del documento effettuata presso i Carabinieri o gli uffici della Polizia di Stato.
Se si richiede un duplicato della Carta in corso di validità perché questa si è deteriorata, occorre presentarsi allo sportello con un altro documento valido che consenta il riconoscimento.
Per il rilascio della Carta d'Identità è indispensabile la presenza della persona interessata.
Carta di identità per minori di 18 anni
Con Decreto Legge 13.05.2011 n. 70 è soppresso il limite minimo di età per il rilascio della carta d’identità, precedentemente fissato in anni quindici, ed è stabilita la validità temporale di tale documento, diversa a seconda dell'età del minore.
Ai sensi della circolare n. 7 del 19 aprile 1993, è necessario la presenza e l'assenso dei genitori o di chi ne fa le veci, oltre alla presenza obbligatoria del minore stesso. Nel caso uno dei genitori fosse impossibilitato a presentarsi insieme al minore, è necessario che venga compilato il modulo di delega allegato in calce che deve essere presentato dall'altro genitore insieme alla fotocopia di un documento in corso di validità.
Le nuove disposizioni prevedono inoltre che per il minore di anni quattordici, l'uso della carta d'identità ai fini dell'espatrio sia subordinato alla condizione che il minore viaggi in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci, diversamente, occorre una dichiarazione rilasciata da chi può dare l'assenso o l'autorizzazione, convalidata dalla Questura analogamente a quanto previsto per il passaporto.
Carta d’identità per cittadini stranieri
Per i cittadini comunitari residenti, al primo rilascio di carta di identità italiana, è necessario presentare un documento di identità del paese di appartenenza.
Per i cittadini extracomunitari residenti è necessario il permesso di soggiorno/carta di soggiorno rilasciato/a dalla Questura e, se al primo rilascio della carta italiana, anche il passaporto.
In entrambi i casi la Carta d'Identità verrà rilasciata non valida per l'espatrio.

Costi: 22 Euro

Il cittadino potrà recarsi allo sportello con:
1 foto tessera
Tessera sanitaria
La carta d’identità scaduta o deteriorata, o l’eventuale denuncia di furto o smarrimento
Per i cittadini comunitari alla prima carta italiana documento di identità del paese di appartenenza
Per i cittadini extracomunitari permesso di soggiorno e, se alla prima carta italiana, passaporto

La foto, le impronte digitali, la firma con i dati personali verranno inviati al Ministero dell’Interno, il Poligrafico e Zecca dello Stato emetterà la nuova CIE e la invierà tramite raccomandata all’indirizzo segnalato entro 6 giorni lavorativi.
Al momento del rilascio della carta d’identità i cittadini maggiorenni possono esprimere la propria volontà in merito all’assenso o diniego alla donazione di organi e tessuti.
Al cittadino verrà infine rilasciata dall’operatore del comune una ricevuta a titolo di documento sostitutivo in attesa dell’arrivo della CIE, che conterrà una prima parte dei codici PIN e PUK; la seconda parte di tali codici sarà inviata assieme alla nuova CIE.
Oltre all’impiego ai fini dell’identificazione, infatti, la nuova CIE può essere utilizzata per richiedere una identità digitale sul sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale,www.spid.gov.it ). Tale identità, utilizzata assieme alla CIE, garantisce l’accesso ai servizi erogati dalle PP. AA mediante il livello di sicurezza 3 SPID.
Il microprocessore della CIE offre pertanto 2 funzionalità:
1. Verifica dell’identità del titolare che viene effettuata tramite l’applicazione cosiddetta ICAO MRTD la stessa presente sul passaporto elettronico emesso da tutti i paesi europei. L’applicazione contiene i dati anagrafici del titolare la sua foto e le impronte digitali. L’accesso alle impronte digitali è permesso solo alle Forze di Polizia non è quindi possibile che un dispositivo legga i dati personali all’insaputa del titolare.
2. Accesso ai servizi delle PP. AA mediante il sistema SPID ovvero la nuova CIE può essere utilizzata per richiedere un’identità digitale di livello 3 presso uno degli Identity provider accreditati presso il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID).

Al momento la nuova CIE non può essere rilasciata ai cittadini ai cittadini iscritti all’AIRE.

Le carte d’identità cartacee rilasciate fino all’emissione della nuova CIE mantengono la propria validità fino alla loro scadenza.

Allegati

Link